Lasciamo che i nostri ragazzi vivano la loro adolescenza

Ci sono genitori iperprotettivi, preoccupati  di non far mai soffrire i propri figli. Ci sono genitori talmente impauriti dal futuro che li obbligano a competizioni insostenibili per degli adolescenti.  C’è un fenomeno a cui in questi ultimi tempi  mi  capita  di assistere  frequentemente ed è quello  dei genitori che arrivano a scuola preoccupatissimi perché la propria figliola è stata “tradita” dalle  amiche di classe. Ciò che mi colpisce in questi genitori è il loro stato di estrema ansia  e  agitazione che li spinge a intromettersi nelle relazioni personali dei figli scatenando non di rado conflitti tra famiglie stesse e con la scuola.  Cosa accade?  I genitori non sono forse più in grado di educare? O forse è divenuto difficile educare in una società in cui ci si sente profondamente soli?  La vita ha i problemi di sempre; forse che la guerra che i nostri padri o nonni hanno vissuto è stato uno scherzo? E’ la solitudine della “società del profitto” una società individualistica che promette sicurezza nel possesso personale , nella difesa dagli altri, a rendere più insicuri gli adulti di oggi che riversano la loro fragilità  in quelli di domani.   Abituati  al dominio tecnologico e scientifico su tutto non si accetta più che esistano  la sofferenza,  le difficoltà, la lotta : la vita deve essere piana, tutti in cerca di una stabilità che non può esistere. Amare i nostri figli, i nostri giovani, i nostri studenti significa lasciare  che soffrano le sofferenze inevitabili della vita, in modo naturale, limitandoci ad essere accanto a loro con la presenza e con l’esempio. Lasciamo che i nostri giovani vivano in pieno la loro adolescenza perché questa possa svolgere il suo proprio fine ( e avere anche una  fine …..) La scuola divenga una comunità di dialogo e di aiuto reciproco tra tutti i soggetti educativi dove non ci senta più soli ad educare ma ci si pensi , insieme,  capaci di far crescere dei buoni ed equilibrati giovani  che sappiano affrontare le sfide che li aspettano.

 

Annunci

0 Responses to “Lasciamo che i nostri ragazzi vivano la loro adolescenza”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Cos’è la scuola del gratuito

La “scuola del gratuito” è un progetto pedagogico che si pone come obiettivo un’educazione capace di liberare la scuola e la società dai disastrosi condizionamenti della cultura del “profitto”. leggi tutto

Archivi

Se vuoi contattarci o sapere quando ci incontriamo:

scuoladelgratuito@gmail.com

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 185 follower

Aspettiamo i tuoi interventi!

  • 59,453 visite da Marzo 2009

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: