Arriva l’INVALSI !

Con direttiva ministeriale del 18 Ottobre 2011 sono indetti i nuovi test INVALSI  per tutti gli ordini  scolastici, una specie di “tassa annuale” sulla didattica, da pagare a cura degli insegnanti,  motivo  di ansia e tensione soprattutto per gli allievi più piccoli. Nessuna obiezione se si avesse una percezione  che poi la scuola diviene migliore. I ragazzi non sanno la matematica? Diamo agli insegnanti dei bei corsi gratuiti di aggiornamento . Ne esistono eccome di validi, durano due o tre giorni tenuti da veri studiosi di fama, ma tutti a pagamento ….I ragazzi non sanno le lingue? Il MIUR finanzia l’allestimento di laboratori linguistici, di viaggi all’estero per le scuole. Non sanno le Scienze? Si finanzia l’acquisto di microscopi, telescopi, bussole, lenti, termometri, zappe e vanghe per costruire orti scolastici; si permette alle classi di fare lezione all’aperto ridisegnando la responsabilità civile dell’insegnante nei confronti di 25 o 30 allievi oppure si fanno classi più piccole. Questo dovrebbero sapere gli insegnanti quando gli vengono proposti (o meglio, imposti) i test INVALSI. Invece no, se i risultati non sono positivi gli insegnanti si tengono la colpa mentre al MIUR va il merito di averli scoperti fannulloni e incapaci. Ma poi chi crede ai test per misurare la “bravura” dei nostri ragazzi? Il test, dal punto di vista tecnico, misura solo una performance, non tiene conto delle innumerevoli situazioni al contorno di chi vi è sottoposto.  La scuola italiana risulta inferiore alle “sorelle”europee? Non c’è paragone, noi lavoriamo con tutti i ragazzi in una scuola che accoglie ogni diversità e con bilanci economici ben diversi! Le scuole del sud risultano peggiori di quelle del nord?. Mettete in una scuola del nord tutti problemi di una scuola di Napoli o Palermo e poi vediamo!  L’importante è far vedere che si misura, mostrare i muscoli di un insensato quanto di moda velleitarismo meritocratico. I cambiamenti che servono possono aspettare!

 

Annunci

0 Responses to “Arriva l’INVALSI !”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Cos’è la scuola del gratuito

La “scuola del gratuito” è un progetto pedagogico che si pone come obiettivo un’educazione capace di liberare la scuola e la società dai disastrosi condizionamenti della cultura del “profitto”. leggi tutto

Archivi

Se vuoi contattarci o sapere quando ci incontriamo:

scuoladelgratuito@gmail.com

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 185 follower

Aspettiamo i tuoi interventi!

  • 59,460 visite da Marzo 2009

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: