Pontremoli: bocciati a sei anni

Il caso della scuola toscana, dove in prima elementare sono stati

respinti cinque studenti, dei quali tre extracomunitari e un

disabile, diventa nazionale. Dopo la protesta dei genitori degli

alunni, sono partite due interrogazioni parlamentari. Il Miur:

“Valuteremo se mandare gli ispettori”. Ma il sindaco di

Pontremoli, Lucia Baracchini, non ci sta e si schiera con i dirigenti

scolastici: “La protesta delle famiglie è animata da motivazioni

politiche”  

(Da ”  Il Fatto Quotidiano del 12 Giugno)

Cosa ne pensate cari lettori? Su, una volta tanto sbilanciatevi…

 

 

 

Annunci

3 Responses to “Pontremoli: bocciati a sei anni”


  1. 1 Giuliana 12 giugno 2012 alle 22:00

    La scuola primaria è una scuola di formazione e non di specializzazione;i nostri voti, i nostri scrutini sono ridicoli come certe commedie d’altri tempi.

    • 2 Ferdinando 13 giugno 2012 alle 19:55

      C’è in atto il tentativo di cacciare la Pedagogia fuori della scuola: meno pedagogia (se mai ce ne sia stata a sufficienza) e più produzione. Meno comprensione, più meritocrazia. Gelmini docet! Occorre reagire Giuliana, non per la scuola ma per la società in cui dovranno vivere i nostri giovani.

  2. 3 luca 24 giugno 2012 alle 19:23

    Se avessero voluto strumentalizzare politicamente la vicenda sarebbe bastato coinvolgere un noto esponente della politica locale e della regione, padre anch’esso di una figlia che frequenta lo stesso istituto. Avrebbero forse creato non poco imbarazzo, visto che è della stessa corrente politica del sindaco, ma avrebbe certamente messo in risalto tutti i limiti di una politica locale troppo chiusa, ferma, asfittica e rivolta solo a se stessa….

    E poi, chiediamo al sindaco perchè definire “motivazioni politiche” la ricerca della verità e il rispetto delle regole….e soprattutto, perchè si è schierata in prima persona a difesa del direttore didattico che (..prima che un collega è un amico..) certo non è l’unico responsabile di questa situazione?
    Avere una classe di 28 bambini con la presenza di un disabile non è sufficiente per battersi per cercare di dare opportunità migliori di istruzione e apprendimento alle generazioni future?
    Non sarebbe stato più “normale” vedere le istituzioni locali e la direzione didattica al fianco di questi genitori che volevano condizioni più dignitose per i loro figli?

    Anche se a pochi giorni dalla conclusione dell’anno scolastico, il T.A.R. della Toscana ha dato ragione a questi genitori che da settembre si sono battuti con coraggio e tenacia contro il sovraffollamento delle classi; forse proprio questo ha scatenato l’ira da parte di qualcuno/a che pensava ormai di essere arrivato/a alla fine dell’anno senza particolari intoppi…
    La mia ammirazione verso questi genitori è ancor più grande vedendo con quanto coraggio hanno portato a termine questa battaglia, già, perchè da queste parti se ti “esponi troppo” contro qualcuno o qualcosa puoi rischiare, e rischiare molto……

    Pontremoli, antico borgo all’stremo nord della toscana, durante la terza settimana di agosto si trasforma in una stupenda kermesse di rivisitazione medievale dove sembra veramente di tornare indietro nel tempo, e dove si respira un’aria dei tempi che furono….
    Sarebbe bello però, risvegliarsi l’indomani mattina e poter credere di vivere in un paese del ventunesimo secolo….


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Cos’è la scuola del gratuito

La “scuola del gratuito” è un progetto pedagogico che si pone come obiettivo un’educazione capace di liberare la scuola e la società dai disastrosi condizionamenti della cultura del “profitto”. leggi tutto

ISCRIZIONI E INFO CONVEGNO 2017

Archivi

Se vuoi contattarci o sapere quando ci incontriamo:

scuoladelgratuito@gmail.com

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 166 follower

Aspettiamo i tuoi interventi!

  • 55,021 visite da Marzo 2009

Convegno Nazionale Scuola del Gratuito Forlì - 30 Settembre-1 Ottobre 2017

Nessun evento in arrivo


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: