motivare è liberare

Vi proponiamo un interessante articolo di Fabrizio Fantoni  tratto da un recente numero di  Famiglia Cristiana.La scuola, erede della Scholé greca , liberante nella propria capacità di suscitare pensiero e sapere è oggi tutt’altro. Un luogo dove i ragazzi percepiscono il disagio della separazione del se’  persona  dal se’ studente e imparano solo la logica del “profitto” che dovrà guidarli per tutta la loro vita.

 

Spesso i ragazzi di quest’età fanno calcoli e stabiliscono quanto impegno mettere per raggiungere il massimo del risultato scolastico , solitamente la sufficienza, con il minimo dello sforzo. L’obiettivo del lavoro scolastico diventa la promozione, anche con un debito  e poco importa che si impari qualcosa oppure no. Ogni mezzo appare lecito  per raggiungere il risultato . Versioni scaricate da Internet, compiti copiati dai compagni, verifiche superate con ogni  classico “mezzuccio”. Così possono trascorrere i pomeriggi in giro con gli amici  o alla consolle della playstation . Per i genitori il controllo appare difficile, spesso sono assenti per il lavoro. Talvolta appaiono impotenti di fronte all’atteggiamento dei figli, a volte tranquillizzanti, altre volte arroganti. Il problema della scarsa capacità di molti adolescenti di affrontare le fatiche dello studio  esprime una più generale difficoltà a fronteggiare la fatica mentale. Tuttavia i ragazzi  pongono in questo modo una domanda ineludibile: perché studiare? E’ una richiesta di significato alla quale non si possono dare le vecchie risposte  preconfezionate. Non basta dire : “studia per farti una cultura” e meno che mai ,oggi :” studia per ottenere un buon posto di lavoro”. Spetta  a noi adulti porci per primi la domanda : a che cosa serve imparare? Per i ragazzi che danno per scontata la presenza nella scuola per molti anni, in mancanza di alternative lavorative, la scuola deve essere un luogo dove poter sviluppare la capacità di pensare. La scuola rimane l’unica istituzione  che assolve a questo compito , che le compete fin dalla sua nascita. L’etimologia rimanda infatti al greco “scholé” cioè il luogo di riposo dagli impegni lavorativi, dove riflettere e discutere per nutrire lo spirito . Certamente oggi pensare è un’attività faticosa, soprattutto per quegli adolescenti che preferiscono il movimento e la compagnia. Ma pensare è anche faticoso per noi adulti che , accanto a un doveroso controllo dell’impegno, dobbiamo  aiutare i ragazzi  a trovare un senso allo studio. Sostenere  la motivazione  con modalità coinvolgenti e con la cura della relazione tra docenti e allievi, è compito della scuola. Ai genitori l’impegno di tenere viva questa riflessione a partire dalla propria esperienza, sia che abbiano potuto studiare o no. Temo che un adolescente resti un cattivo studente finché non trova qualche significato al suo impegno: l’apprendimento di argomenti per lui interessanti, la soddisfazione di cimentarsi con la propria intelligenza o il raggiungimento di risultati che premino gli sforzi  e non solo le  prestazioni. 

Annunci

0 Responses to “motivare è liberare”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Cos’è la scuola del gratuito

La “scuola del gratuito” è un progetto pedagogico che si pone come obiettivo un’educazione capace di liberare la scuola e la società dai disastrosi condizionamenti della cultura del “profitto”. leggi tutto

ISCRIZIONI E INFO CONVEGNO 2017

Archivi

Se vuoi contattarci o sapere quando ci incontriamo:

scuoladelgratuito@gmail.com

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 166 follower

Aspettiamo i tuoi interventi!

  • 55,025 visite da Marzo 2009

Convegno Nazionale Scuola del Gratuito Forlì - 30 Settembre-1 Ottobre 2017

Nessun evento in arrivo


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: