Come imparano i ragazzi

Spiegazioni, studio, esercizi, interrogazioni, voti, prediche e rimproveri, promozioni e bocciature, eppure il tempo e le energie impiegate sembrano sempre insufficienti. Più i nostri sforzi di inculcare il sapere si moltiplicano più sembrano rimbalzare indietro. Si organizzano le classi in modo che gli spazi siano orientati all’ascolto dell’insegnante, che ci sia più silenzio e immobilità possibile, si predispone il sapere da travasare in modo propedeutico, con grande quantità di esercizi ripetitivi e numerose verifiche ad ogni passo: i ragazzi trattengono la memoria il tempo dell’interrogazione  e poi tutto sembra volatilizzarsi……Perché i ragazzi non imparano in questa benedetta scuola? Sara mica che stiamo sbagliando tutto, che non è questione di attenzione , di esercizi, di minacce e di voti ma è solo questione di motivazione? Se esercizi e verifiche  a ciclo continuo non servono, sarà forse perché c’è un errore di fondo nel giudicare i ragazzi e l’apprendimento? Avete mai visto come imparano bambini e ragazzi ad usare un nuovo smartphone o una nuova app ? Avete visto mai come si organizzano per giocare insieme? Dall’esterno giurereste che non potranno mai farcela in quel modo…..eppure ci riescono benissimo e meglio di quanto sapremmo fare noi. La mente dei ragazzi non è uguale a quella di un adulto, la loro mente impara cervello umano: L'intelligenza e la perdita di memoria simbolo rappresentato da un cervello umano multicolore con un pezzo mancante di un puzzletranquillamente nella confusione , a salti, mentre si muovono  e parlano tutti insieme, in modo apparentemente  irrazionale  e impossibile. Un adulto non potrebbe mai imparare allo stesso modo. Quando il bambino cresce la sua parte razionale  non è ancora sviluppata ma sviluppati sono i sensi che rappresentano il veicolo del loro apprendimento. Tutto ciò che esalta i sensi esalta il loro apprendimento; più esso avviene in modo dinamico, più i sensi  e le emozioni sono coinvolti,  più apprendimento avviene. Solo più tardi , quando i sensi avranno costruito una rete neurale sufficiente, interverrà  la capacità di  imparare in modo razionale e cosciente. Eravamo così anche noi, il fatto è che l’abbiamo dimenticato e ora pensiamo i bambini come piccoli adulti. Una scuola che  voglia davvero insegnare è una scuola che pone il sapere all’altezza dei sensi dei ragazzi; è una scuola dinamica, che permette il movimento e le esperienze sensoriali in ogni disciplina, che fa vivere  a bambini e ragazzi relazioni intense e significative, che  stimola la curiosità piuttosto che fornire nozioni , che li aiuta a interagire e trovare insieme soluzioni ai problemi piuttosto che imporre  procedimenti e regole. Quando invece la scuola impone il sapere rinnega se stessa , il motivo per cui  insegna, crea ragazzi  compressi e rassegnati che odiano la scuola stessa e insegnanti frustrati che non riescono a far apprendere ai loro allievi il sapere che essi amano perché non hanno il coraggio di liberare il bambino che ancora in essi esiste e che ripete loro “nulla può essere imparato se non è amato”.

Annunci

0 Responses to “Come imparano i ragazzi”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Cos’è la scuola del gratuito

La “scuola del gratuito” è un progetto pedagogico che si pone come obiettivo un’educazione capace di liberare la scuola e la società dai disastrosi condizionamenti della cultura del “profitto”. leggi tutto

Archivi

Se vuoi contattarci o sapere quando ci incontriamo:

scuoladelgratuito@gmail.com

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 185 follower

Aspettiamo i tuoi interventi!

  • 59,459 visite da Marzo 2009

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: